Civile

Preliminare di preliminare: no alla nullità senza verificare l’esistenza di una causa concreta

di Patrizia Maciocchi

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

La verifica se positiva deve portare il giudice a riconoscre il contratto come degno di tutela nell’ordinamento

Il giudice non può considerare nullo per difetto di causa un accordo, ritenendolo riconducibile ad un preliminare di preliminare, senza verificare l’esistenza di una causa concreta. Una verifica che, se positiva è tale da renderlo meritevole di tutela da parte dell’ordinamento, in quanto inserito in una sequenza procedimentale differenziata, secondo un programma di interessi realizzato gradualmente.

L’esistenza di una causa concreta

La Corte di cassazione, con la sentenza 23736, accoglie, sul...