Civile

Prestazione ospedaliera: con il rinvio di due giorni non si ravvisa colpa medica

Giampaolo Piagnerelli

Il malato non può pretendere il risarcimento del danno se la prestazione sanitaria viene rinviata a stretto giro. Questo il contenuto della Cassazione n. 24514/19. Alla base delle decisione una vicenda piuttosto strana che ha visto protagonista un cittadino campano che si era recato presso un ospedale per sottoporsi a un programmato ciclo di chemioterapia da eseguirsi mediante catetere vescicale. Proprio quest'ultima circostanza aveva indotto il personale sanitario a riferire al paziente che non ...