Penale

Prestazioni sportive nei paesi a fiscalità privilegiata e reato di dichiarazione infedele

di Mattia Miglio, Pier Antonio Rossetti

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Con la sentenza n. 29095/2020, la Terza Sezione della Cassazione Penale offre interessanti spunti di riflessione sui rapporti tra la nozione di residenza fiscale e la fattispecie di dichiarazione infedele


Nel caso in commento, all'odierno imputato (un ex calciatore di serie A) veniva appunto contestata la violazione dell'art 4 D.Lgs. 74/2000 per non aver dichiarato in Italia i redditi percepiti per le prestazioni sportive rese in un paese a fiscalità privilegiata nelle annualità dal 2014 al 2017; nell'ambito del procedimento, peraltro, veniva emesso decreto di sequestro preventivo - confermato dal Tribunale del Riesame - per un importo pari a circa 5.800.000 Euro di imposte dirette evase.

Come si ...