Penale

Prognosi postuma per valutare i modelli 231

di Antonio Iorio

Per valutare l’idoneità del modello organizzativo, il giudice deve formulare un giudizio secondo il criterio della “ prognosi postuma”: deve collocarsi idealmente nel momento di commissione dell’illecito verificando la valenza impeditiva del cosiddetto comportamento alternativo lecito. E dunque valutare se la concreta osservanza del modello organizzativo virtuoso avrebbe eliminato o ridotto il pericolo di verificazione di illeciti della stessa specie di quello posto in essere.

È quanto emerge dalle...