Lavoro

Responsabilità datoriale, dai protocolli il paracadute

di Mauro Pizzin

In breve

Due convegni sul tema a cura dell’Ispettorato e dei consulenti del lavoro

L’applicazione della sorveglianza sanitaria eccezionale sui soggetti fragili e il rispetto dei protocolli specifici richiamato dall’articolo 29 bis del decreto Liquidità (Dl n. 23/2020) dovrebbero far dormire sonni tranquilli al datore di lavoro sul fronte della responsabilità da rischio Covid-19. Così come non dovrebbe potersi configurare nessuna responsabilità per le aziende che adottino il protocollo per la vaccinazione in azienda del 6 aprile, basandosi sull’adesione volontaria dei lavoratori...