Civile

Riscossione e richiesta di sospensione: risposta sempre dovuta

di Alessandro Borgoglio

La mancata risposta entro 220 giorni dalla data di presentazione della domanda di sospensione legale della riscossione costituisce di per sé motivo sufficiente a determinare l’annullamento del diritto del credito oggetto della domanda. Lo ha stabilito la Corte d’appello di Lecce, con la sentenza 1539/2018 depositata lo scorso 8 febbraio.

Ai sensi dell’articolo 1, commi 537-539 della legge 228/2012, i concessionari della riscossione sono tenuti a sospendere immediatamente la riscossione delle somme...