Professione e Mercato

Russo De Rosa Associati nel round da 13 milioni di WeRoad

Andrea De Panfilis
Andrea De Panfilis

In breve

Il successo dell'operazione testimonia la grande capacità di resilienza del segmento youth travel che, più velocemente rispetto agli altri comparti meno dinamici del settore, sta progressivamente ritornando ad uno scenario pre-pandemico   

WeRoad, società del Gruppo OneDay che vanta la più grande community online di giovani viaggiatori on the road d'Europa, ha chiuso un round di investimento da oltre 13 milioni, sottoscritto da investitori professionali e retail. Il round è stato strutturato diverse tranche, in parte mediante emissione immediata di quote di categoria speciale, in parte mediante emissione di strumenti finanziari partecipativi convertendi in quote di capitale nel 2024. 

Il successo dell'operazione, sia in termini di capitale raccolto, sia in termine di valutazione pre-money, testimonia la grande capacità di resilienza del segmento youth travel che, più velocemente rispetto agli altri comparti meno dinamici del settore, sta progressivamente ritornando ad uno scenario pre-pandemico.   

Russo De Rosa Associati ha agito come deal counsel dell'intero round, con una squadra di lavoro trasversale coordinata dall'equity partner Andrea De Panfilis (in foto), a supporto del team interno della società, formato dal Alberto Poma CFO di OneDay Group e da Alessandro Zanchetton Managing Director di WeRoad."Sono stati due anni difficili – ha commentato Paolo De Nadai, CEO e Founder di WeRoad – le restrizioni hanno messo a dura prova la serenità di tutti noi, la solitudine è esplosa e con essa l'esigenza di tornare a viaggiare, condividere esperienze, vivere di nuovo una vita piena e libera. Siamo quindi molto fieri dell'impatto che WeRoad ha nella vita delle persone e sentiamo forte la responsabilità di essere un attore protagonista di una ripartenza che metta le connessioni umane al centro. Viaggiare è uno strumento potentissimo di scoperta di noi stessi, di nuovi amici e di popoli e culture lontane. Più viaggiamo e più contribuiamo a costruire un mondo più aperto, inclusivo ed equo. Un bisogno al giorno d'oggi ancora più necessario, che anche gli investitori hanno compreso".

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©