Rassegne di Giurisprudenza

Violenza sessuale in danno della moglie: il mancato esplicito consenso non è scriminante

a cura della Redazione di PlusPlus24 Diritto

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Reati contro la persona - Violenza sessuale - Reato commesso nell'ambito della relazione coniugale - Valore scriminante - Esclusione.
In tema di violenza sessuale, il mancato dissenso ai rapporti sessuali con il proprio coniuge, in costanza di convivenza, non ha valore scriminante quando sia provato che la parte offesa abbia subito tali rapporti per le violenze e le minacce ripetutamente poste in essere nei suoi confronti, con conseguente compressione della sua capacità di reazione per timore di ...