Famiglia

Profughi ucraini minorenni, niente tutore se è presente un adulto di riferimento

di Camilla Vitali

Tra i «familiari» rientrano le persone con cui esiste un rapporto significativo

I minorenni che arrivano in Italia con parenti o con altri adulti con cui hanno un legame significativo idonei a prendersene cura, o che sono da questi accolti, non vanno automaticamente considerati come minori stranieri non accompagnati con conseguente inserimento in strutture di accoglienza e nomina del tutore. Lo stabilisce il Tribunale per i minorenni di Bolzano che, con decreto del 6 aprile scorso, ha respinto le richieste in tal senso svolte dalla Procura che aveva considerato sette minorenni...