Società

Legittimario leso da donazione indiretta e opposizione alla fusione di una società

di Valeria Cianciolo*

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24


E' esclusa la legittimazione all'opposizione alla fusione da parte del legittimario che si dichiari leso da una donazione indiretta qualora la sentenza che accerti la lesione della quota di riserva e ne disponga la reintegrazione non sia intervenuta anteriormente al deposito per l'iscrizione nel Registro delle Imprese della deliberazione di fusione.

Nota a Trib. Milano, Sez. spec. in materia di impresa, ord. 24 gennaio 2019, n. 420.

Il caso. L'assemblea dei soci di una S.p.a. deliberava la fusione per incorporazione con una sua controllante. Un creditore proponeva opposizione ex art. 2503 codice civile, dinnanzi il Tribunale di Milano, sostenendo che l'esecuzione della fusione gli avrebbe procurato un grave pregiudizio, determinando l'annullamento di alcune azioni della società controllanda, oggetto di controversie di natura ereditaria intercorrenti...