Civile

Obblighi alimentari all'estero, specifica investitura per il Ministero come sostituto processuale del creditore

di Mario Finocchiaro

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Tale investitura deriva, chiarisce la Suprema corte, dalla volontà manifestata dal creditore mediante la presentazione della richiesta alla autorità speditrice, ma può richiedere anche una espressa autorizzazione dell'istante

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

In tema riconoscimento all'estero degli obblighi alimentari la mera designazione del Ministero dell'interno come organismo abilitato a esercitare la funzione di istituzione intermediaria, compiuta dallo Stato italiano ai sensi dell'art. 2 della Convenzione internazionale per il riconoscimento all'estero degli obblighi alimentari, firmata a New York il 20 giugno 1956 (e resa esecutiva in Italia con legge n. 338 del 1958) non è sufficiente a legittimare la proposizione, da parte del Ministero degli...