Penale

L'illegittimità della perquisizione non si riverbera sugli esiti probatori

Francesco Machina Grifeo

L'illegittimità della perquisizione non ha come conseguenza l'inutilizzabilità a fini probatori del sequestro del corpo del reato che resta un atto dovuto. La Consulta, sentenza n. 219 di oggi, ha dichiarato inammissibile in quanto avrebbe richiesto un intervento additivo e manipolativo del codice di procedura penale, la questione di costituzionalità proposta dal Gup di Lecce in relazione alla utilizzabilità della prova raggiunta in modo non corretto.
A seguito di una perquisizione personale eseguita...