Penale

Presunzione d’innocenza: la nuova carta delle garanzie

di Giovanni Negri

In breve

In base al decreto che recepisce la direttiva 2016/343 prima della condanna la persona non va mai presentata in pubblico come colpevole

Di sicuro un provvedimento controverso. Di volta in volta rappresentato come un bavaglio all’informazione oppure un passo avanti significativo sulla strada del garantismo. Indubbio però il fatto che, con il decreto legislativo che recepisce nel nostro ordinamento giuridico la direttiva Ue 2016/343, viene introdotta una serie di misure in grado di influenzare aspetti cruciali della comunicazione di vicende penali e non solo.

Prova di colpevolezza

Il decreto istituisce un set di norme per garantire che, fino a quando la ...