Penale

Confisca del denaro possibile solo se c'è abnormità tra la somma rinvenuta e l'attività dell'imputato

di Giampaolo Piagnerelli

In breve

Lo precisa la Cassazione con la sentenza numero 16.775 depositata oggi

Per la confisca del denaro occorre contestare all'imputato il delitto per cui si procede e solo in presenza di abnormità tra la somma rinvenuta e la capacità economica del soggetto, l'autorità competente procede con la misura cautelare. Lo precisa la Cassazione con la sentenza n. 16775/21. Con la decisione del 15 maggio 2019 il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Civitavecchia, ex articolo 444 cpp, applicava a un soggetto la pena concordata per il reato di detenzione ai fini di spaccio...