Amministrativo

Proroga delle concessioni demaniali marittime a finalità turistico-ricreativa: la posizione del legislatore e della giurisprudenza

di Fiorenza Prada

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

Si contrappongono due nette posizioni: da un lato quella del legislatore nazionale, che, in attesa di riformare la materia, ha disposto la proroga sino al 31.12.2033; dall'altro lato, invece, quella dell'UE e della giurisprudenza europea e nazionale – che ha drasticamente censurato tale possibilità, poiché in contrasto con la normativa europea e con i principi costituzionali

Dopo una discussione che si protrae oramai da oltre quindici anni sulle modalità con cui devono essere aggiudicate le concessioni demaniali marittime a finalità turistico-ricreativa, il Consiglio di Stato, nell'adunanza plenaria del 9 novembre 2021 (sentenze nn. 17 e 18 ), chiarisce definitivamente la questione: le norme legislative nazionali che hanno sinora disposto (e che dovessero in futuro prevedere) la proroga automatica delle concessioni in esame devono essere disapplicate, sia dai giudici...