Società

Abusiva concessione di credito, responsabilità del finanziatore e legittimazione del curatore all'azione risarcitoria

di Rossana Mininno

In breve

Il curatore è legittimato ad agire nei confronti della banca, quale abusiva finanziatrice, per il risarcimento del danno cagionato al ceto creditorio dall'aggravamento del dissesto finanziario favorito dalla continuazione dell'attività d'impresa, senza che sia necessario l'esercizio congiunto dell'azione di responsabilità nei confronti degli organi sociali

Nel sistema della legge fallimentare l'imprenditore ha il dovere di non aggravare il proprio dissesto e di richiedere, ove ne ricorrano i relativi presupposti, la declaratoria del proprio fallimento.

Tale dovere è sanzionato penalmente dall'articolo 217 del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267 (c.d. Legge fallimentare), come novellato dal decreto legislativo 9 gennaio 2006, n. 5, il quale - nel declinare la fattispecie del reato fallimentare di bancarotta semplice - punisce con la reclusione l'imprenditore...