Società

Crediti maturati dopo la declaratoria del fallimento e termini per l'insinuazione al passivo

di Rossana Mininno

In breve

L'insinuazione al passivo fallimentare dei crediti sopravvenuti è soggetta a un termine annuale, che decorre - in tutti i casi in cui il credito abbia maturato le condizioni di partecipazione al passivo dopo il deposito del decreto di esecutività dello stato passivo - dal momento stesso in cui si siano verificate le dette condizioni

La disciplina del fallimento è improntata ai principi della concorsualità ed esclusività dell'accertamento del passivo, nonché della par condicio creditorum: la sentenza dichiarativa del fallimento introduce una fase del processo concorsuale, che è precipuamente finalizzata alla individuazione, quantificazione e graduazione dei crediti esistenti nei confronti del fallito (cfr. Cass. civ., Sez. I, 16 maggio 2019, n. 13271 ), crediti che devono essere accertati nell'ambito di un procedimento volto...