Penale

Corruzione, ammessa la sospensione della pena

di Giovanni Negri

A patto che gli sia stata riconosciuta l’attenuante, articolo 323 bis del Codice penale, dell’«essersi efficacemente adoperato per evitare che l’attività delittuosa sia portata a conseguenze ulteriori, per assicurare le prove dei reati e per l’individuazione degli altri responsabili ovvero per il sequestro delle somme o altre utilità trasferite

Sospensione della pena ammessa anche nei confronti di chi è stato condannato per corruzione. A patto che gli sia stata riconosciuta l’attenuante, articolo 323 bis del Codice penale, dell’«essersi efficacemente adoperato per evitare che l’attività delittuosa sia portata a conseguenze ulteriori, per assicurare le prove dei reati e per l’individuazione degli altri responsabili ovvero per il sequestro delle somme o altre utilità trasferite». Il Gip di Milano, con ordinanza del 13 maggio, investito della...