Penale

Avvocati: rinuncia al mandato anche via pec

di Marina Crisafi

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Nel processo penale, le comunicazioni e le istanze difensive trasmesse via pec possono essere prese in considerazione dal giudice se poste alla sua attenzione

Anche se nel processo penale alle parti private non è consentito effettuare comunicazioni, notificazioni ed istanze via pec, deve ritenersi valida la rinuncia al mandato difensivo trasmessa telematicamente. Lo ha affermato la Cassazione (sentenza n. 34654/2020) ritenendo che, non trattandosi di atti irricevibili, bisogna superare "inutili formalismi".

La vicenda
Nella vicenda, un indagato ricorre avverso l'ordinanza del tribunale del riesame di Bologna che aveva confermato la decisione del Gip di...