Civile

Divorzio, casa assegnata per intero al coniuge con cui convivono i figli anche se è divisa su due «interni»

di Giorgio Vaccaro


Al genitore collocatario prevalente dei figli minori deve essere assegnata per intero la casa coniugale, anche se è costituita da due unità abitative, distinte da numeri di interno diversi. Lo ha stabilito il Tribunale di Roma che, con la sentenza 12255 dell’11 giugno 2019 (presidente Vitalone, relatore Chirico), ha definito il giudizio di divorzio tra due coniugi respingendo la diversa domanda dell’ex marito.

L’uomo, basandosi sul primo provvedimento di assegnazione – quello della separazione consensuale...