Responsabilità

Espropriazione, “occupazione acquisitiva”: il risarcimento si àncora alla domanda

Lo ha chiarito la Cassazione, ordinanza n. 952 depositata oggi, affermando un principio di diritto

di Francesco Machina Grifeo

La Cassazione, ordinanza n. 952 depositata oggi, chiarisce i termini del risarcimento in caso di espropriazioni per pubblica utilità non portata correttamente a termine da parte dell’amministrazione. La Corte chiarisce così che anche nella cd. espropriazione acquisitiva il valore del bene va ancorato al momento della richiesta di risarcimento (oltre eventuali rivalutazioni e interessi) e non a quello della “irreversibile trasformazione” dei terreni. La Prima sezione civile ha così accolto, con rinvio...