Responsabilità

Più danni da un solo fatto, bocciate le cause separate

di Filippo Martini

In breve

Non è possibile frazionare la tutela giudiziaria in base alla competenza per valore

Il danneggiato dalla condotta illecita di un terzo che abbia determinato danni sia alle cose che alla persona non può frazionare la tutela giudiziaria agendo separatamente di fronte a giudici diversi - se del caso in base alle rispettive competenze per valore - poiché ciò integra una condotta che aggrava senza motivo la posizione del danneggiante-debitore. La domanda proposta separatamente è da ritenersi improcedibile e la domanda presentata dal danneggiato in seconda istanza non più accoglibile. ...