Penale

Sinistri stradali: il conducente ha l’obbligo di prevedere anche le imprudenze altrui

di Giuseppe Amato

Poiché le norme sulla circolazione stradale impongono severi doveri di prudenza e diligenza proprio per fare fronte a situazioni di pericolo, anche quando siano determinate da altrui comportamenti irresponsabili, la fiducia di un conducente nel fatto che altri si attengano alle prescrizioni del legislatore, se mal riposta, costituisce di per sé condotta negligente. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 4432 del 19 ottobre 2016.

Responsabilità colposa da sinistri stradali - In altri termini...