Civile

Cassazione: «Maradona può beneficiare del condono fiscale»

di Marco Bellinazzo

La Suprema corte, ribaltando una decisione della Commissione tributaria centrale del 2013, ha sancito che Maradona, quale dipendente della Società sportiva calcio Napoli, aveva diritto a beneficiare del condono attraverso il quale quest’ultima ha risolto la controversia su presunti pagamenti in nero effettuati tra il 1986 e il 1990

Ci sono voluti 30 anni per dirimere la vertenza tra il Fisco italiano e Diego Armando Maradona ed impedire che ai danni del Pibe de oro si concretizzasse una forma di «denegata giustizia», come l’ha definita la Corte di cassazione nell’ordinanza 6854 depositata ieri con cui è stata scritta la pagina decisiva, anche se non ancora definitiva, su questa storia. Una soddisfazione amara per gli eredi di Maradona, deceduto lo scorso 25 novembre in Argentina.

La Suprema corte, ribaltando una decisione della...