Comunitario e Internazionale

Legittima la norma italiana che assoggetta all'imposta unica i bookmakers esteri privi di concessione

di Giancarlo Marzo

Con la sentenza dello scorso 26 febbraio (C-788/18) la Corte di Giustizia dell'Unione Europea, mettendo fine a un contrasto che si trascinava da anni, ha confermato che non collide con il diritto comunitario la normativa italiana che assoggetta al pagamento dell'imposta unica anche i bookmakers esteri privi di concessione. Secondo il Giudice Europeo, inoltre, l'Amministrazione finanziaria può richiedere il versamento dell'imposta direttamente ai soggetti nazionali operanti per conto dei predetti ...