Civile

Commercio agroalimentare, stretta sulle frodi anche per i vecchi accordi

di Fernando Pepe

Dallo scorso 15 giugno tutte le cessioni devono rispettare le nuove regole. Sanzioni calcolate in percentuale sul fatturato del trasgressore

È pienamente operativa la stretta sugli abusi nel commercio di prodotti agroalimentari. Il decreto legislativo 198/2021, che ha recepito la direttiva Ue 2019/633, ha infatti completato il suo “periodo transitorio”: dal 15 giugno 2022, la nuova disciplina trova compiuta applicazione anche per i contratti stipulati prima del 15 dicembre 2021, che dovranno, pertanto, essere adeguati alle nuove prescrizioni. E in caso di violazioni, scattano le nuove sanzioni, stabilite non in misura fissa ma in percentuale...