Civile

La transazione "semplice" sconta l'imposta di registro in misura fissa e non proporzionale

di Leonardo Maria Galieni*

Ove il negozio transattivo contempli solo il pagamento di somme a titolo di restituzione, esso non può che scontare l'imposta di registro fissa e non in misura proporzionale (Commento a Corte di Cassazione, Sez. V Civile, Ord. 10 agosto 2022, n. 24642)

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Nell'ipotesi in cui le parti addivengano ad una transazione c.d. semplice - e quindi senza alcun effetto traslativo - che preveda esclusivamente un obbligo restitutorio di somme di danaro (nella fattispecie l'IVA versata a titolo di acconto su un preliminare), l'atto transattivo sconta l'imposta di registro in misura fissa e non proporzionale.

Ed è con tale argomentazione che la Corte di Cassazione, Sez. V, con pronuncia 24642 del 10.08.2022 , nel ribaltare la decisione assunta dai Giudici di seconde...