Professione e Mercato

Negli studi professionali piani per la lotta al «gender gap»

di Elena Pasquini

Esiste un “task” che negli studi legali va sotto la definizione di gender equality e sempre più si traduce con inclusione, non solo «parità di genere». La consapevolezza delle diversità resta il primo passo; la costruzione di un approccio basato su reti relazionali lo strumento per superare prassi escludenti. Poi è l’essere attivi a permettere l’evoluzione, prima di tutto culturale.

Uno degli esempi è quanto accaduto con Women for Women in casa Nunziante...