Comunitario e Internazionale

Commissione Ue, lecito bloccare chi rifiuta la pubblicità sui siti

di Alessandro Longo

I media online europei sono autorizzati a bloccare l'accesso agli utenti che rifiutano la pubblicità tramite software di tipo “ad block”: è quanto voluto dalla Commissione europea, a gennaio, in una proposta di riforma della normativa sulla data protection e privacy.

Equivale a un assist agli editori, questo della Commissione, perché gli ad block stanno minando il mercato della pubblicità online. Anche in Italia. A usarli sono il 21,9 per cento degli italiani su almeno un dispositivo (perlopiù pc, ...