Amministrativo

Abusi edilizi «graziabili» dal comune

di Guglielmo Saporito

Nuovi spiragli per chi ha commesso modesti abusi edilizi, subendo una condanna penale e rimanendo esposto alla demolizione attuata dallo stesso magistrato penale. È la conseguenza della sentenza 5454/17, depositata ieri dalla Terza penale della Cassazione. Si può infatti chiedere una sospensione in attesa di modifica del piano urbanistico.

L’autore di un abuso era stato condannato con emissione, quale sanzione amministrativa accessoria, dell’ordine di demolizione. L’esecuzione penale (art. 31 co. ...