Famiglia

Niente mantenimento alla figlia trentenne “quasi” avvocato

La Cassazione richiama il principio dell’autoresponsabilità in base al quale il figlio adulto deve provare le circostanze oggettive ed esterne che giustificano il mancato conseguimento di un’autonoma collocazione lavorativa

di Marina Crisafi

Niente mantenimento alla figlia più che trentenne laureata in giurisprudenza che sta preparando l’esame per diventare avvocato. È quanto emerge dall’ordinanza n. 2259/2024 della prima sezione civile della Cassazione che dichiara inammissibile il ricorso di una madre confermando la decisione di merito in base al principio di autoresponsabilità.

La vicenda...