Responsabilità

Dubbi su conducente e trasportato: alla guida si presume il proprietario

di Maurizio Hazan

L’indicazione dei giudici se non è possibile ricostruire la posizione delle persone. Per superare la presunzione occorre dimostrare che il terzo era al volante. Per la Cassazione l’azione del passeggero in base all’articolo 141 non si applica se è coivolto un solo veicolo

Per decidere sul risarcimento del danno a seguito di un incidente stradale, se non è possibile dimostrare chi fosse alla guida e chi trasportato, si presume che il conducente fosse il proprietario del mezzo di trasporto o chi ne deteneva la disponibilità. È questa l’indicazione data dalla Corte di cassazione che, con la sentenza 30723 del 19 ottobre 2022, si è pronunciata su un caso tragico, in cui entrambe le persone a bordo del veicolo erano morte.

La vicenda

Nel caso esaminato, la richiesta risarcitoria formulata...