Responsabilità

Il fumatore è l'unico responsabile dei danni da lui sofferti a causa del fumo

di Andrea Alberto Moramarco

In breve

Per i giudici della Corte di appello di Roma un uso smisurato giornaliero di sigarette esclude l'applicazione dell'articolo 2043 del codice civile

Uno smisurato consumo giornaliero di sigarette è sufficiente ad escludere ogni responsabilità, sia ex articolo 2043 cod. civ. che ex articolo 2050 cod. civ., per i danni alla salute del fumatore. La scelta libera e consapevole di fumare esclude, infatti, il nesso di causalità tra la condotta lesiva e l'evento dannoso. Questo è quanto afferma la Corte d'appello di Roma nella sentenza n. 3376/2021.

Il caso all'esame dei giudici di Roma
Protagonista della vicenda è un fumatore, consumatore sin dalla...