Penale

La cassazione delinea i profili identitari del falso «innocuo», «grossolano» o «inutile»

di Pietro Alessio Palumbo

Ricorre «falso innocuo» quando la falsificazione determina un'alterazione irrilevante ai fini dell'interpretazione dell'atto non modificandone il senso. In altri termini il falso è innocuo quando l'attestazione infedele nel falso ideologico ovvero l'alterazione nel falso materiale non esplicano effetti sulla funzione documentale dell'atto stesso. Con la sentenza n°23891/2019 la Corte di Cassazione penale ha precisato che l'innocuità non deve tuttavia essere valutata con riferimento all'uso che dell...