Famiglia

Mantenimento per il figlio ultratrentenne solo se si è attivato per un'occupazione lavorativa più stabile

di Francesca Perego Mosetti, Costanza Radice*

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

In continuità con l'indirizzo inaugurato con l'ordinanza n.17183 del 14 agosto 2020, la Suprema Corte con due recenti provvedimenti (n.27904/2021 e 32406/2021) richiede un accertamento concreto in ordine ai criteri indicati dalla giurisprudenza, prima di ritenere il figlio maggiorenne, ancora dipendente, senza sua colpa, dai genitori

L'art.337 septies Codice Civile, dettato in relazione alla separazione e al divorzio dei genitori, prescrive che "Il Giudice, valutate le circostanze, può disporre in favore dei figli maggiorenni non indipendenti economicamente il pagamento di un assegno periodico"; in ogni caso, anche al di fuori della situazione di crisi coniugale, è pacifico che l'art.315 bis comma 1 del Codice Civile, laddove dispone che "Il figlio ha diritto di essere mantenuto, educato, istruito e assistito moralmente dai genitori...