Penale

Su indagini e procedibilità i nodi ancora da sciogliere

di Giovanni Negri

È soprattutto sulla base di un aggravio dei carichi di lavoro per gli uffici della pubblica accusa che il Governo Meloni ha deciso lo slittamento al 30 dicembre della riforma del processo penale

Procure sotto pressione. È sulla base di un aggravio assai significativo dei carichi di lavoro per gli uffici della pubblica accusa, oltre che con la necessità di definire alcuni passaggi della fase transitoria che il Governo Meloni, nel suo primo decreto legge, ha deciso lo slittamento al 30 dicembre della riforma Cartabia del processo penale. Due sono in particolare i punti più critici: il primo, evidenziato anche dalla lettera di tutti procuratori generali al nuovo ministro Carlo Nordio, è costituito...