Civile

Clausole poco chiare da applicare sempre a favore del cliente

di Maurizio Hazan

In breve

Per la Cassazione il principio vale anche se è possibile un’interpretazione diversa

Con l’ordinanza 25849/21 pubblicata il 23 settembre, la Cassazione torna sul tema dell’interpretazione dei contratti assicurativi e sulla necessità che siano scritti in termini «chiari e comprensibili». Non è una novità in senso assoluto e la chiarezza è richiesta anche per legge. Ma l’ordinanza dimostra chiaramente la volontà di piegare il testo contrattuale verso l’interpretazione di maggior protezione, anche laddove vi sarebbe la possibilità di dare un’altra e diversa chiave di lettura.

La Corte...