Lavoro

Eccessiva morbilità, discriminatorio e ritorsivo il licenziamento in mancanza di superamento del periodo di comporto

di Enrico De Luca, Raffaele Di Vuolo*

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Nell'ipotesi di reiterate assenze - che non abbiano superato il limite del periodo di comporto - è onere del datore provare ulteriori motivi idonei a giustificare il provvedimento espulsivo

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Il licenziamento irrogato in ragione delle reiterate assenze del dipendente dal luogo di lavoro avvenute a ridosso di giornate di riposo e/o festive costituisce un'ingiusta e arbitraria reazione datoriale al legittimo esercizio del diritto del dipendente di assentarsi per malattia e, pertanto, deve considerarsi discriminatorio e ritorsivo qualora non sia superato il periodo di comporto stabilito dal contratto collettivo.

Il Tribunale di Napoli con la sentenza del 14 settembre 2022 è giunto a tale...