Penale

Il Gip non può restituire gli atti al Pm per la possibile applicazione della “tenuità del fatto”

di Giuseppe Amato

È abnorme, perché non consentita dall'ordinamento processuale, la restituzione degli atti al pubblico ministero da parte del Gip investito da una richiesta di emissione del decreto penale di condanna motivata dal giudice sulla base della ipotetica valutazione di applicabilità della causa di non punibilità di cui all'articolo 131-bis del Cp. Lo stabilisce la Cassazione, sezione terza penale, con la sentenza n. 4147 del 29 gennaio 2018.

I giudici chiariscono che se è vero, infatti, che il Gip investito...