Lavoro

Illegittimo licenziare il bancario stressato che strattona un cliente

Misura espulsiva esagerata se il lavoratore ha subito molti demansionamenti

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

È illegittimo il licenziamento del dipendente, addetto allo sportello di una banca, che inveisce contro il cliente e lo strattona per il braccio, se alla base del rapporto di lavoro si colloca una dequalificazione professionale che ha generato una condizione «stressogena».

In un contesto lavorativo dove il dipendente è stato esposto a un trattamento «demansionante/dequalificante/mobbizzante», il maltrattamento dei clienti e gli atteggiamenti ostili nel disimpegno del servizio di sportello vanno valutati...