Penale

Impugnazioni, la dicotomia capi-punti della sentenza è imprescindibile per gli esatti confini del gravame

di Pietro Alessio Palumbo

La "Cosa giudicata" si forma solo quando tali punti siano stati definiti e le relative decisioni non siano censurate con ulteriori mezzi di gravame

A ogni capo della sentenza corrisponde una pluralità di punti della decisione, ognuno dei quali segna un "passaggio obbligato" per la completa definizione di ciascuna imputazione, sulla quale la facoltà di decidere non può considerarsi esaurita se non quando siano stati affrontati e motivatamente risolti tutti i presupposti della pronuncia finale su ciascun reato. Ebbene con la recente sentenza n.306 del 10 gennaio 2022 la Corte di Cassazione ha posto in evidenza che poiché il giudicato si forma ...