Professione e Mercato

L'associato versa sempre l'Irap salvo provare lo svolgimento di una diversa attività

di Giampaolo Piagnerelli

In breve

L'onere probatorio della differente attività effettuata ricade sempre sul professionista

Un professionista che si appoggi a uno studio associato deve versare l'Irap a prescindere che esegua un diverso lavoro. Ricade su quest'ultimo l'onere di specificare che tipo di lavoro svolga se utilizzi servizi di segreteria dello studio e addirittura se occupi vani appartenenti alla medesima struttura. Lo chiarisce la Cassazione con l'ordinanza n. 11649/21.

I Supremi giudici hanno affermato che in materia di Irap ricorrono ex se i presupposti per l'applicazione dell'Irap in ipotesi di studio associato...