Lavoro

Restitutio ad integrum per il dipendente sospeso in via cautelare se il procedimento disciplinare non viene mai attivato

di Andrea Alberto Moramarco

In breve

Lo ha affermato la Sezione lavoro della Cassazione con la sentenza n. 4411/2021

La sospensione obbligatoria del dipendente pubblico in caso di condanna, anche non definitiva, per alcuni specifici reati tra i quali anche il peculato, è una misura cautelare di carattere interinale il cui esito dipende dalle sorti del procedimento disciplinare. Tale misura resta giustificata solo se la sanzione inflitta è di gravità pari o maggiore della sospensione applicata. Se poi il procedimento disciplinare non viene attivato, o la sanzione inflitta è di minor gravità, il dipendente ha diritto...