Immobili

Esecuzioni immobiliari, la Consulta ricorda gli interessi dei creditori

di Alessandro Auletta e Giovanni Esposito

Per la Corte costituzionale, la irragionevolezza della disposizione emerge dal confronto con altre discipline

Con la decisione 128/2021 (si veda il Sole 24 Ore di ieri), la Corte costituzionale ha dichiarato la incostituzionalità dell’articolo 13, comma 14, del Dl 183/2020. Normativa concernente le procedure esecutive immobiliari aventi ad oggetto l’abitazione principale del debitore prevedendone, sostanzialmente, la generalizzata sospensione dapprima fino ad ottobre 2020, poi fino al 31 dicembre 2020 e infine fino al prossimo 30 giugno.

Per la Corte costituzionale, la irragionevolezza della disposizione ...