Responsabilità

Risarcimento del danno, necessaria una condotta colposa per interrompere il nesso di causa

di Mauro De Filippis

In breve

Lo ha precisato l'ordinanza n. 1111 del 21 gennaio 2021 depositata dalla Terza sezione della Cassazione

In materia di giudizio di responsabilità del custode ex articolo 2051 del Cc la condotta del danneggiato, da valutarsi anche in considerazione dello stato dei luoghi, può integrare il cosiddetto "caso fortuito" atto ad interrompere il nesso di causa. E' quanto stabilito dall'ordinanza n. 1111 del 21 gennaio 2021 depositata dalla Terza Sezione della Suprema corte di cassazione, la quale ha recepito in materia di responsabilità del custode ex articolo 2051 del Cc gli oramai consolidati orientamenti...