Gli specialiSocietà

Società a partecipazione pubblica

Percorso di approfondimento su partecipazioni societarie degli enti pubblici e rilevazioni contabili nei bilanci

Digital Company Meeting with Presentation Chart Graph

Percorso di approfondimento su partecipazioni societarie degli enti pubblici e rilevazioni contabili nei bilanci

• L’ammissibilità della «società benefit» nel settore delle partecipate pubbliche

Le società a partecipazione pubblica «possono assumere in origine (o successivamente) la qualifica di società benefit», in ossequio al disposto dell’art. 1, co. 376-382, legge n. 208/2015, non essendo rinvenibili a tale riguardo preclusioni nell’articolato del Tusp (C. conti, Sez. reg. contr. Veneto, deliberazione n. 103/2024/PAR).

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 15 Febbraio 2024

• La (non) assoggettabilità delle partecipate pubbliche quotate alle disposizioni del Tusp

Con specifico riferimento all’attività di controllo demandata alla Corte dei conti dall’art. 5, co. 3, Tusp i Giudici contabili hanno ritenuto che nel caso in cui una società a partecipazione pubblica quotata costituisca una società da essa interamente partecipata «il relativo atto deliberativo dell’amministrazione controllante - conseguente a una deliberazione della società quotata - attenga meramente ai rapporti interni tra Ente e società, e non debba, quindi, essere sottoposto al vaglio della Sezione di cui all’art. 5, commi 3 e 4, del TUSP» (C. conti, Sez. contr. enti, 7-7-2023, n. 77/2023/PASP).

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 2 Febbraio 2024

• La nuova struttura per il monitoraggio dei processi pubblici di societarizzazione

Il D.P.C.M. n. 125 del 26 luglio 2023 ha modificato l’organizzazione del M.E.F., prevedendo la creazione del Dipartimento dell’economia, articolato in tre uffici di livello dirigenziale, uno dei quali assegnatario di funzioni di indirizzo, monitoraggio e controllo sull’attuazione del Tusp, nonché di gestione dei processi di societarizzazione, privatizzazione e dismissione delle società a partecipazione pubblica

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 19 Gennaio 2024

• Il modulo di gestione societaria del servizio farmaceutico comunale

La società a capitale misto pubblico-privato è ricompresa tra le modalità di gestione diretta del servizio farmaceutico comunale. Tuttavia, «l’affidamento alla società mista già costituita dall’ente, di un “nuovo” servizio, non contemplato negli atti della procedura competitiva svolta per la scelta del socio privato, non appare coerente con i principi di trasparenza, concorrenza, parità di trattamento» (parere ANAC n. 44/2023)

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 08 Gennaio 2024

• Società partecipata dal Comune e qualificabilità del Sindaco come agente contabile

In caso di società partecipata dal Comune, «in mancanza della nomina di uno o più dirigenti cui affidare la gestione delle partecipazioni, è il Sindaco, nella sua qualità di organo di vertice dell’amministrazione, che assume la veste di agente contabile» (C. conti, Sez. reg. giur. Toscana, 16-11-2023, n. 352)

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 19 Dicembre 2023

• La società di capitali come modalità codificata di gestione dei servizi pubblici locali

Con il nuovo correttivo in materia di armonizzazione contabile il M.E.F. è intervenuto sul processo di bilancio degli enti locali, introducendo significative novità con riferimento alla tempistica e ai contenuti del ciclo della programmazione, tra le quali la previsione dell’inserimento - nel c.d. bilancio tecnico - dei dati relativi alle modalità di gestione dei servizi e alle esternalizzazioni da effettuare, in quanto costituenti fattori potenzialmente perturbanti l’equilibrio di bilancio

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 14 Dicembre 2023

• Il riparto di giurisdizione in materia di contratti delle società in house

La controversia relativa al rinnovo o alla proroga del contratto stipulato da una società in house appartiene alla giurisdizione del Giudice ordinario, in quanto afferente a comportamenti rispetto ai quali le parti assumono posizioni paritetiche, non implicanti l’esercizio, nemmeno mediato, di poteri autoritativi da parte della P.A.

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 22 Novembre 2023

• Trasformazione di un consorzio in una società a capitale misto e relativa giurisdizione

Con la recente sentenza n. 2335 del 16 ottobre 2023 il T.A.R. Lombardia si è pronunciato sul riparto di giurisdizione tra Giudice amministrativo e Giudice ordinario con riferimento alla delibera di non adesione alla proposta di trasformazione di un consorzio in una società a capitale misto pubblico-privato

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 15 Novembre 2023

• Razionalizzazione delle partecipate pubbliche e verifiche della Corte dei conti

Meno partecipazioni societarie e più efficienza: è questo il binomio che ha permeato la riforma organica del settore delle società a partecipazione pubblica, attuata mediante un intervento rientrante nel novero delle politiche di spending review, teleologicamente orientate ad assicurare la razionalizzazione delle partecipazioni. Ciò in quanto la derivazione dalla finanza pubblica delle risorse utilizzate dalle partecipate comporta che le (eventuali) inefficienze gestionali finiscono per gravare sui bilanci degli enti soci con (inevitabili) ripercussioni sugli equilibri economico-finanziari dei medesimi

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 27 Ottobre 2023

• Società in house multiservizi, operazioni aggregative e controllo della Corte dei conti

Nella Gazzetta Ufficiale n. 100 del 29 aprile 2023 il decreto adottato il 28 aprile 2023 dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro dell’Interno e il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, recante “Misure incentivanti in favore degli enti locali che aderiscono alle riorganizzazioni e alle aggregazioni dei servizi pubblici locali ai sensi dell’art. 5 del Dlgs. 23 dicembre 2022, n. 201”. Con specifico riferimento all’ipotesi di gestione dei servizi mediante il ricorso allo strumento societario è prevista - quale misura incentivante - la «possibilità di ripianare le perdite delle preesistenti società in presenza di un piano industriale del soggetto risultante dall’aggregazione che evidenzi entro tre anni successivi il recupero dell’equilibrio economico e finanziario» (art. 1, co. 1, lett. i)

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 18 Ottobre 2023

• La qualifica di incaricato di pubblico servizio del dirigente di società in house

In materia di reati contro la Pubblica Amministrazione il dirigente di società in house riveste la qualifica di incaricato di pubblico servizio limitatamente alle attività direttamente correlate all'espletamento del servizio pubblico o con questo poste in rapporto ausiliario o strumentale

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 1 Settembre 2023

• Il controllo sulla delibera di acquisizione di una partecipazione in una società in house

Con la delibera n. 167/2023/PASP del 24 luglio 2023 la Sezione regionale di controllo per la Lombardia ha contribuito alla perimetrazione dell'ambito applicativo dell'attività di controllo neo-intestata alla Corte dei conti dalla legge annuale per il mercato e la concorrenza 2021, affermando l'assoggettabilità al detto controllo dell'atto deliberativo di acquisizione di una partecipazione in una società in house finalizzata all'affidamento diretto di un servizio di interesse generale.

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 4 Agosto 2023

• La valenza costituzionale della preclusione del soccorso finanziario a favore delle partecipate pubbliche in perdita

Con la sentenza n. 110 del 5 giugno 2023 la Corte costituzionale ha ribadito che «il TUSP stabilisce, tra l'altro, principi fondamentali in materia di coordinamento della finanza pubblica, «trattandosi di norme che, in linea con le disposizioni in materia di riduzione del costo della pubblica amministrazione (cosiddetta spending review), pongono misure finalizzate alla previsione e al contenimento delle spese della società a controllo pubblico per il loro funzionamento» (sentenza n. 194 del 2020, punto 13.1. del Considerato in diritto). Ciò vale certamente anche per l'art. 14, comma 5, TUSP, che mira a porre stringenti limiti ai trasferimenti che le amministrazioni pubbliche possono effettuare a favore delle società partecipate».

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 15 Giugno 2023

• Il ruolo di supporto delle società in house nell'attuazione del PNRR

Nella Gazzetta Ufficiale n. 124 del 29 maggio 2023 è stato pubblicato il decreto-legge 29 maggio 2023, n. 57 ("Misure urgenti per gli enti territoriali, nonché per garantire la tempestiva attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza e per il settore energetico"), recante ulteriori disposizioni funzionali a «garantire la tempestiva attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, coerentemente con il relativo cronoprogramma»

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 7 Giugno 2023

• Il controllo della Corte dei conti sull'acquisizione della partecipazione del privato alla società a capitale misto

Con la delibera n. 59/2023/PASP del 30 marzo 2023 la Sezione regionale di controllo per il Lazio ha contribuito alla perimetrazione dell'ambito applicativo dell'attività di controllo intestata alla Corte dei conti dalla legge annuale per il mercato e la concorrenza 2021, affermando l'assoggettabilità al detto controllo dell'atto deliberativo di acquisto della quota partecipativa del socio privato di una società a capitale misto pubblico-privato

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 25 Maggio 2023

Il carattere pubblicistico del socio non muta la natura di soggetto di diritto privato della partecipata con conseguente applicabilità dei modelli di governo societario di diritto comune. Tuttavia la polverizzazione della partecipazione societaria, in taluni casi, legittima la previsione, nell'atto costitutivo, di un organo speciale, deputato all'esercizio del controllo (pubblico) congiunto

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 4 Maggio 2023

Con l'ordinanza n. 7646 del 16 marzo 2023 i Giudici di legittimità si sono pronunciati sull'assoggettabilità a fallimento (oggi, liquidazione giudiziale) delle società in house in crisi, ribadendo principi già affermati con riferimento alla questione della natura delle società a partecipazione pubblica

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 14 Aprile 2023

Nella Gazzetta Ufficiale n. 77 del 31 marzo 2023 è stato pubblicato il decreto legislativo 31 marzo 2023, n. 36 ("Codice dei contratti pubblici in attuazione dell'articolo 1 della legge 21 giugno 2022, n. 78, recante delega al Governo in materia di contratti pubblici"), le cui disposizioni e i relativi allegati acquisteranno efficacia il 1° luglio 2023, data di abrogazione del vigente Codice dei contratti pubblici.

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 4 Aprile 2023

Con la recente sentenza n. 2543 del 10 marzo 2023 il Consiglio di Stato è intervenuto sulla questione della qualificabilità della società a controllo pubblico nell'ipotesi di detenzione - totalitaria o maggioritaria - del capitale sociale da parte di una pluralità di Pubbliche Amministrazioni, nessuna delle quali, tuttavia, in grado di esercitare un controllo individuale.

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 29 Marzo 2023

Con la deliberazione n. 1/2023/INPR del 20 gennaio 2023 la Sezione delle autonomie della Corte dei conti ha sottolineato che il consolidamento delle risultanze di bilancio degli enti territoriali con quelle delle gestioni esternalizzate costituisce un'esigenza funzionale alla «responsabilizzazione dei diversi livelli di governo» e, nel contempo, «rappresenta un portato del sistema di contabilità armonizzata».

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 14 Marzo 2023

Con la deliberazione n. 32/2023/INPR del 15 febbraio 2023 la Sezione regionale di controllo per l'Emilia-Romagna della Corte dei conti ha tipizzato i meccanismi del controllo introdotto dal novellato articolo 5 del Tusp, fornendo una serie di indicazioni istruttorie preliminari all'esame degli atti deliberativi ivi previsti

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 01 Marzo 2023

Nella sistematica del Tusp i profili privatistici convivono con quelli pubblicistici, assumendo uno specifico rilievo in sede di riparto di giurisdizione tra Giudice amministrativo e Giudice ordinario. Riparto che assume connotati di maggiore criticità con riferimento alle controversie insorte successivamente all'indizione di una gara unica a doppio oggetto per la selezione del socio privato di una società a capitale misto

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 20 Febbraio 2023

Estesa l'inoperatività della causa di scioglimento della società per riduzione o perdita del capitale sociale con riferimento alle perdite emerse nell'esercizio in corso alla data del 31 dicembre 2022.

di Rossana Mininno, Norme&Tributi Plus Diritto, 23 Gennaio 2023